ZanzaMapp, un’app contro le zanzare

0
ZanzaMapp

Oltre a crema repellenti, spray e zampironi, questa estate si potrà disporre di un’arma in più contro le zanzare: lo smartphone. Grazie ad un’app tutta italiana si avvia a diventare un potente alleato contro questo flagello stagionale.

ZanzaMapp – questo il nome dell’applicazione – è gratuita e funziona in modo semplice: localizza le zanzare tramite una mappa delle zone in cui si concentrano. I dati sono rilevati da chiunque sia punto o veda zanzare attorno a sé, poi – qui sta la novità – confluiscono su una piattaforma open, accessibile agli enti incaricati della disinfestazione. Può girare su diverse piattaforme per smartphone (Android, iOS, Windows Phone) e persino il pc.

L’ha ideata Cesare Bianchi, ricercatore all’Università La Sapienza di Roma, nonché futuro papà preoccupato di trovare un luogo al sicuro da zanzare, spesso veicolo di pericolosi virus per le donne in gravidanza, come Zika.

Totalmente no-profit, ZanzaMapp è nata dalla collaborazione fra i dipartimento di Fisica e di Sanità Pubblica e Malattie Infettive con la start-up GH. Grazie alla incrocio dei dati tra ricercatori e cittadini, potrebbe trattarsi del primo importante passo per una banca dati italiana sulla diffusione e la localizzazione delle zanzare.

ZanzaMapp raccoglie tutte le segnalazioni degli utenti in tempo reale (numero di zanzare rilevate; luogo e orario della rilevazione; si può inviare eventualmente una fotografia per l’identificazione della specie), in seguito vengono incrociate con i dati scientifici. Dispone anche di schede informative per riconoscere le varie specie e le modalità per combatterle.

Valerio Urru

No comments